Ugg quando piove

Classe 1992, Alberto Premi è tra i più giovani e interessanti promesse del panorama accessori. Ugg quando piove Calzature tailor-made con pellami personalizzabili di prima qualità, grande attenzione ai dettagli e la sapiente artigianalità Made in Italy. Questi i tratti distintivi che portano alla creazione di ogni singolo paio di scarpe, che diventa quindi un pezzo unico, scelto secondo i desideri del cliente e dalla mente dello shoe designer Alberto Premi. Alberto, già vincitore di “WHO IS ON NEXT? UOMO” 2014 – concorso nato dalla collaborazione di Pitti Immagine, AltaRoma e L’Uomo Vogue – è protagonista di questa edizione di Pitti Uomo 87 nella sezione Pitti Italics, programma attraverso il quale Fondazione Pitti Discovery promuove e supporta le nuove generazioni di fashion designer che progettano e producono in Italia, con attitudine internazionale.

Il designer presenterà proprio a Pitti la sua collezione AI 2015/2016 con una performance speciale giovedì 15 gennaio, alle 16.00, negli spazi del Cinema Alfieri. Ugg quando piove La collezione autunno /inverno 2015 -16 celebra la metamorfosi del giovane designer: l’evento a Firenze è infatti una celebrazione dell’evoluzione del concetto di sneaker, in cui colori, luci, forme e tecnologia trovano un perfetto equilibrio. La performance di Alberto Premi racconterà in una chiave del tutto immaginifica l’identità del brand, dall’ispirazione e nella mente del designer allo sviluppo del progetto, fino alla sua realizzazione. E per farlo il designer si è affidato alla proiezione di un video in 3D, che durante lo show dialogherà creativamente con una coreografia dedicata.

Lo abbiamo incontrato per parlare in anteprima del suo stile destrutturato, Ugg quando piove street-chic e d’avanguardia.Qual è il concept della nuova collezione in abbinamento allo sviluppo di di un nuovo materiale luminescente?Per questa collezione mi sono ispirato alla metamorfosi della luce, creando dei materiali ad hoc, in grado di rappresentare questo processo Come sempre, il mio obiettivo è dar vita a un prodotto che non sia prettamente commerciale, ma di ricerca. Mi piace l’idea di una calzatura che si possa distinguere tra le tante proposte.