Ugg mini neri

Grande partecipazione ieri sera (15 ottobre) all’ottavo piano del Boscolo hotel di Milano per l’evento con cui Demandware – leader globale nella fornitura di soluzioni cloud commerce per le imprese del retail e i brand della moda – ha celebrato il suo sbarco in Italia. Demandware ha fatto parlare soprattutto le aziende-clienti, che hanno già sperimentato la sua piattaforma.Dopo il saluto e una breve introduzione di Tom Ebling, chairman e ceo di Demandware, hanno parlato Giulio Finzi, segretario generale di Netcomm, e Maurizio Capobianco, chiamato dall’azienda americana a guidare lo sviluppo del business in Italia con il ruolo di sales director.

«Il fatturato generato dall’e-commerce in Italia sarà di 15 miliardi di euro nel 2015», ha rivelato Finzi, anticipando un dato che sarà comunicato lunedì 19 ottobre alla Bicocca dall’Osservatorio eCommerce b2c Netcomm – Politecnico di Milano.Nel nostro Paese ci sono 16 milioni di compratori online, di cui 10 milioni abituali, con un alto grado di soddisfazione nello shopping digitale. Un altro aspetto è significativo: 8,5 milioni di persone cercano informazioni in Rete con il telefonino mentre sono in negozio.

Un’abitudine che sta di fatto rivoluzionando il retail nel suo complesso e di cui non si può non tenere conto.“Mobile first” è la nuova parola d’ordine, in un mondo che cambia rapidamente. Capobianco ha parlato anche dell’engagement verso il consumatore finale, sempre più importante, e della personalizzazione dei siti di e-commerce in base a chi li sta visitando.A questo proposito sono stati fatti gli esempi degli store Ovs, particolarmente “interattivi” e “integrati”, e del sito di Ugg, che permette all’utente di customizzare il prodotto che intende acquistare.